Piccoli Amici e Primi Calci

piccoli amici e primi calciPiccoli Amici e Primi Calci


Piccoli Amici e Primi Calci. E’ l’approccio al pallone dei nostri piccoli ometti. E’ come il primo giorno di scuola; si arriva al campo sportivo pieni di entusiasmo e magari anche un po’ di timore. Si possono incontrare bambini che già si conoscono perché frequentano la stessa scuola o perché incontrati all’oratorio. Oppure si gioca insieme a ragazzi nuovi, provenienti dal paese vicino. Non si trova il maestro di tutti i giorni ma un nuovo maestro: quello del calcio! 

Piccoli Amici

Quello dei Piccoli Amici è l’anno delle prime nuove esperienze calcistiche. Il bambino inizia ad affrontare un percorso fatto di passione, di sacrifici, di condivisione degli stessi obiettivi con un gruppo: la propria squadra! 
Il senso di appartenenza che si viene a creare nei primi anni è fondamentale per lui. Sentirsi parte di una “squadra” che lotta e combatte per gli stessi obiettivi, fa crescere l’individuo.

Sono questi momenti dove vedi tuo figlio indossare una maglia che a volte gli fa da vestito, che rincorre una palla con l’obiettivo di dargli un calcio e magari fare un gol. E poi lo vedi esultare e correre ad abbracciare i propri compagni. E tu, genitore, che lo osservi da fuori, ti inorgoglisci per quel piccolo apparentemente insignificante gesto ma che per lui, in quell’esatto momento, è come la conquista della Champions League!

Primi calci

E poi si passa nella categoria Primi Calci.
Dopo il percorso iniziale fatto esclusivamente di esperienze motorie con la palla, in questa categoria si inizia a proporre qualcosa di diverso. 
Nei Piccoli Amici gli allenamenti sono serviti a crescere e ad avere una maggiore confidenza con la palla. Man mano che si cresce, i lavori sul campo iniziano ad essere più complessi. Iniziano anche le prime gare, i primi confronti con gli avversari. La tensione aumenta, l’adrenalina sale, si affrontano le altre squadre.
E’ con i Primi Calci che si svolgono anche le prime vere gare “competitive” dove il risultato che tutti si devono aspettare è la gioia e felicità del proprio bambino.

Sono proprio i primi calci al pallone, quelli che fanno innamorare il bambino al gioco considerato più bello del mondo: il calcio.